Venerdì 01 settembre a Blessano.

Ore 20.30 A racuei o voi li stelis…

Viaggio tra le villotte del Friuli raccontato dai lettori della Compagnia da Franca, accompagnati dai canti del Coro della Società Alpina Friulana di Udine e dalle danze del Gruppo Folcloristico Lis Primulis di Zampis

Sabato 02 settembre.

ore 10.00 Sfilata dei gruppi folcloristici lungo via Manzoni a Basiliano

ore 10.15 momento istituzionale presso la sala consiliare del comune di Basiliano

ore 20.30 esibizione dei gruppi folcloristici partecipanti a Blessano

Domenica 03 settembre a Blessano.

Ore 11.15 S. Messa presso la Chiesa Parrocchiale di Blessano

Ore 20.45 Obiettivo Viaggi – Multivisioni dal mondo. A cura del Circolo Culturale Fotografico L’Obiettivo APS

 

LE TAPPE DI DANZANDO TRA I POPOLI 2023

Giovedì 31 agosto

Ore 20.30 Malborghetto

Venerdì 01 settembre

Ore 18.00 Nespoledo

Ore 20.45 Galleriano

Domenica 03 settembre

Ore 18.30 Porpetto

 

Il programma completo di Danzando Tra I Popoli 2023

I GRUPPI FOLCLORISTICI

GRUPPO FOLKLORISTICO “ASSOCIAZIONE DIAVLOS” – GRECIA

 

Il gruppo folkloristico fa parte di un’associazione culturale nata nel 1979 e comprende collettivi di arti figurate, danze tipiche, teatro e musica.

L’obiettivo del gruppo folkloristico è quello di conservare e trasmettere le tradizioni del luogo d’origine insieme alle danze, custodi delle emozioni e del modo di vivere del popolo tessalo. Inoltre, la ricerca e la conservazione delle danze e dei costumi tipici rappresentano il desiderio di riportare in vita la tradizione, collegandola alla vita moderna e proiettandola nel futuro.

le danze e le musiche trasportano gli spettatori direttamente all’interno dei vari aspetti della vita quotidiana del popolo greco abbracciandone i colori, l’originalità, il temperamento e l’anima vivace. I costumi sono autentici e rappresentano tutti i passaggi della dominazione greca, con i suoi splendidi colori e i delicati ricami. Gli strumenti sono l’anima melodica della tradizione greca: la lira, la cornamusa, i piatti, il clarinetto, il liuto e il violino.

Il gruppo ha ottenuto molti riconoscimenti internazionali e si è esibito in Grecia, dove ha preso parte anche ad alcuni programmi televisivi, e all’estero (Serbia, Ungheria, Bulgaria, Turchia, Romania e Italia).

Le danze che vedremo sul palco provengono da sei diverse regioni della Grecia (la Tracia, la Macedonia, le Isole, la Tessaglia, il Ponto e l’Asia Minore) e non potrà certo mancare il famoso syrtaki per la gioia del pubblico.

 

 

GRUPPO FOLCLORICO “LA MUFFRINA” – ITALIA

 

Il Gruppo Folclorico “La Muffrina”, è sorto nel 1956 ad opera di alcuni appassionati delle tradizioni e del folclore locale con lo scopo di tutelare e tramandare il patrimonio di cultura popolare tradizionale della Garfagnana e della Toscana in generale, invitando i giovani a continue riflessioni su quei valori che costituiscono le loro più autentiche radici e ponendosi comecustode e continuatore della tradizione.

Con la partecipazione alle più importanti manifestazioni folcloriche nazionali ed internazionali,

i componenti de “La Muffrina” hanno la possibilità di entrare in contatto con le altre culture, arricchendosi e maturando idee di tolleranza e solidarietà, in un clima di distensione che non conosce barriere.

Il repertorio de “La Muffrina” è il risultato di un paziente lavoro di ricerca sul campo condotta dai membri del Gruppo, e le dolci melodie dei canti narrativi, sono affiancatedalla vivacità degli stornelli, dalla spontaneità dei canti fanciulleschi, dalla popolarità di canti di cantastorie ed canti appartenenti alla sfera del quotidiano.

Le danze che fanno parte del repertorio de “La Muffrina” sono state ricostruite sulla base delle testimonianze dei più anziani informatori: un tempo venivano eseguite sulle aie, nei giorni di festa o in occasione di ritrovo.

Non esistendo un costume tipico garfagnino, l’abbigliamento del Gruppo rimanda al modo abituale di vestire della popolazione di un tempo.

“La MUFFRINA” ha partecipato alle più importanti manifestazioni folcloriche nazionali e a significative manifestazioni internazionali, attuando in molti casi scambi culturali e visite a connazionali all’estero. Partecipando in rappresentanza dell’Italia, ha sempre ottenuto considerazione e particolare apprezzamento. Ha avuto, inoltre, l’onore di partecipare più volte ad incontri con il Papa Giovanni Paolo II e Benedetto XVI.

 

 

GRUPPO FOLCORISTICO PODPOL’ANEC – SLOVACCHIA

 Il gruppo folkloristico Podpol’anec, con sede nella città di Detva è composto da persone giovani accomunate dal loro amore per la tradizione slovacca, tanto che si impegnano costantemente nella ricerca di materiale storico per poi adattarlo alle loro rappresentazioni sceniche. I Podpol’anec rientrano tra i gruppi di spicco della scena folkloristica slovacca fin dagli esordi della loro formazione nel 1975.

I Podpol’anec comprendono ballerini, musicisti e cantanti; il dinamismo e la sinergia di tutti i componenti permettono di mettere in risalto le capacità di ogni singolo elemento e di lasciare spazio anche all’improvvisazione, di cui sono abili maestri i musicisti.

Le danze e le musiche, provenienti dalla regione situata al centro della Slovacchia, sono energiche e rudimentali, riflesso di una cultura contadina e pastorale: ne è testimonianza l’utilizzo di fischietti, cornamuse e strumenti come la fujara. Quest’ultimo, in particolare, è un flauto armonico di origine pastorale con una lunghezza che può arrivare anche fino ai 3 metri che produce un suono profondo e meditativo.

Le coreografie prevedono danze di coppia ed individuali: il ballo più caratteristico è quello in cui ogni ballerino si rivolge direttamente ai musicisti per richiedere il brano con cui si esibirà.

Al giorno d’oggi il gruppo conta 50 membri tra corpo di ballo e musicisti, tutti in continua formazione.

GRUPPO FOLKLORISTICO
“ASSOCIAZIONE DIAVLOS”
GRECIA
GRUPPO FOLCLORICO
“LA MUFFRINA”
ITALIA
GRUPPO FOLCORISTICO
"PODPOL’ANEC"
SLOVACCHIA